giovedì 2 giugno 2016

April and May Wrap Up

Buona Festa della Repubblica, miei cari lettori!
Contenti che l'estate stia arrivando? Avete dei progetti per il ponte? Purtroppo per me l'arrivo di giugno significa che gli esami si stanno avvicinando e dunque mi tocca chiudermi in clausura per studiare #maiunagioia 

A proposito di questo, a fine post vi metterò a parte di una decisione che ho preso riguardo al blog, leggete fino in fondo se vi può interessare ;) Per il momento, però, veniamo all'argomento di oggi. Dato che lo scorso mese ho saltato l'appuntamento, ecco che oggi parleremo delle cose lette e viste negli ultimi due mesi. Si prospetta un post bello ricco, per cui bando alle ciance e cominciamo!

Books

Sia ad aprile che a maggio ho concluso rispettivamente un libro. Può sembrare buffo ma la cosa mi rende particolarmente orgogliosa perché si tratta di due classici che volevo leggere da una vita, che fanno parte delle reading challenges che sto portando avanti e che di solito spaventano per la loro mole. Il primo l'ho letto in solitaria, mentre il secondo in compagnia grazie ad un gruppo di lettura. Prima di allora non avevo mai partecipato seriamente ad un gruppo di lettura, ma questa volta mi sono voluta impegnare e devo ammettere che si tratta di un'esperienza bellissima e divertente, alla fine la lettura si è rivelata meno impegnativa e più stimolante perché la condividi e ti confronti con altri lettori. Si è formato un bel gruppo e ora non vediamo l'ora di scegliere un altro volumazzo da affrontare insieme. Voi avete mai partecipato a gruppi di lettura? Raccontatemi la vostra esperienza, sono curiosa ☻ 

Libri terminati

Guerra e Pace di Leo Tolstoy


Non vi sto neanche a raccontare la soddisfazione provata nel terminare la gloria di 1400 pagine *w* Leggere Guerra e Pace è un'esperienza di vita, è uno di quei libri che ti rende un lettore migliore una volta che lo hai finito. Non si tratta tanto di superare la paura verso il numero di pagine perché, se la storia riesce a catturarvi, sono sicura che nulla vi potrà frenare dal continuare la lettura. È importante, però, scegliere il momento giusto. Se non vi sentite ancora pronti, se al momento non provate interesse per la storia e ne vedete la lettura come un obbligo, allora non intraprendete questo viaggio. Sono convinta di averlo letto nel momento giusto della mia vita perché ho compreso certi aspetti meglio di quanto avrei potuto fare a quindici anni. Guerra e Pace mescola tanti generi, per questo motivo trovo che possa incontrare i gusti di un vasto pubblico di lettori: c'è sì la storia d'amore, ma c'è anche tanta politica, critica della società, guerra, filosofia. Ho sentito che c'è chi consiglia di saltare a piè pari le parti relative alla guerra perché troppo noiose. Volete il mio consiglio spassionato? Non saltate nulla, almeno alla prima lettura. In un modo o nell'altro gran parte dei personaggi sono coinvolti in quei capitoli e rischiereste solo di non avere un quadro completo dei personaggi di cui state leggendo e a cui vi state magari affezionando. Il mio giudizio su Guerra e Pace è assolutamente positivo, assegno il massimo voto, anche se l'epilogo mi ha fatto storcere un po' il naso. Caro Tolstoy, sul finale mi hai fatto lo scivolone! 5/5 stelline

Via col Vento di Margaret Mitchell

Di Via col Vento avevo visto il bellissimo film, vincitore di premi Oscar a palate, e mi ero sempre ripromessa di leggere il libro. Il film, per quanto ben fatto sia, non è che la punta dell'iceberg del libro. La Mitchell è stata capace di raccontare una storia meravigliosa, con dei personaggi complessi, memorabili, caratterizzati alla perfezione, sullo sfondo di un tumultuoso contesto storico come quello della Guerra Civile americana. In più, compie una scelta ardita perché la protagonista della storia non è la tipica eroina che segue sempre il bene. No, Rossella è viziata, egoista, testarda, ma anche caparbia e dalla tempra d'acciaio; a volte ti sorprende con scelte coraggiose e altrettante volte con scelte per le quali la prenderesti a schiaffi. O la si ama o la si odia. E come dimenticare poi il mio adorato Rhett Butler, così dolcemente mascalzone, o quella piccola grande donna di Melania o ...beh, quell'ameba senza spina dorsale di Ashley lo dimenticherei volentieri xD
Non posso che consigliarvi la lettura di questo capolavoro, sono piuttosto sicura che saprà conquistarvi come ha fatto con me. Però, scegliete con cura l'edizione che leggerete, non vorrei mai che foste costretti a leggere congiuntivi e condizionali messi ad cazzum, peculiare caratteristica delle traduzioni più datate. 5/5 stelline

Libri in lettura

Al momento sto leggendo La Cripta dei Cappuccini di Joseph Roth, primo di una serie di libri che devo leggere per l'esame di letteratura tedesca. In realtà ho letto ancora poche pagine, troppo poche per farmi un'idea ben precisa. Tuttavia l'inizio sembra promettente, quindi sono fiduciosa. Voi, cari lettori, lo avete letto o ne avete sentito parlare?



Movies


Big Fish (2003) - 4.5/5
Memorabile, un film dove realtà e fantasia si mescolano fino a quando non si sa più distinguere l'una dall'altra; un Tim Burton inedito, probabilmente uno dei suoi capolavori

The Lobster (2015) - 4/5 
Essere single è davvero così tremendo? Beh, nel futuro distopico di The Lobster se non trovi la tua metà in tempo, ti trasformi in un animale! Storia decisamente originale, scelta del cast molto buona, vale la pena dare un'occhiata. 

Colonia (2015) - 3/5
Tratto tristemente da una storia vera, Colonia aiuta ad accendere i riflettori su un pezzo di storia del Cile terrificante, di cui personalmente non sapevo nulla. La seconda parte del film è più incalzante della prima, purtroppo ci sono degli strani buchi nella storia tra i due protagonisti che non mi hanno convinta. Buone le performance di Emma Watson e di Daniel Brühl da separati, ma tra loro c'è poca chimica.

High Rise (2015) - 3.5/5
Lo attendevo più per la gradita presenza del Tommaso, i cui ruoli mi interessano sempre. Mi è piaciuto: la storia è interessante, il cast è strepitoso dal primo all'ultimo componente, la regia è impeccabile. Mi ha disturbato la violenza di questo film e come essa si manifesta. Credo tuttavia che quello fosse l'obiettivo, ovvero suscitare nello spettatore una sensazione di disagio. Forse era un po' troppo per me.

X-Men: Apocalypse (2016) - 3.5/5
Tra tutti i film usciti negli ultimi mesi dedicati a supereroi et similia, Apocalypse è l'unico che sono riuscita a vedere. Per riassumere cosa ne penso di questo terzo capitolo, prendo in prestito le parole di Jean Grey, che - guarda caso - afferma: "Il terzo è sempre il peggiore". Quanto c'hai ragione Jean! Promuovo a pieni voti solo i momenti tra Professor X e Magneto - sempre belli loro ♥_♥ - Nightcrawler e la figaggine di Quicksilver - te se ama!


Movie Jar

Il mese scorso, non avendo potuto fare il Wrap Up, non ho avuto nemmeno occasione di pescare nuovi film da vedere dalla mia fidata jar. Ho chiesto a mia mamma e a mia sorella di estrarre un bigliettino a testa e questo è il risultato:


Inception (2010) - ditemi che non sono l'unica a non averlo ancora visto! >.<
Almost Famous (2000)


Tv Series

Serie terminate


Shadowhunters (stagione 1)
All'inizio era un no categorico per questo nuovo tentativo di adattare sul piccolo schermo i libri della Clare, ai quali ero tanto affezionata da adolescente. Sarà che ho imparato a non prenderla troppo sul personale, sarà che mi sono abituata, sta di fatto che c'è del buon intrattenimento anche in una serie come Shadowhunters. Certo, bisogna passare sopra a tante cose, come la recitazione da cani dell'attrice protagonista, gli effetti speciali che fanno ridere i polli o la vena trash che caratterizza tutta la serie. Nota di merito: i Malec, in particolar modo Magnus, che trovo perfetto ♥

Once Upon a Time (stagione 5)
Una quinta stagione che può essere divisa in due parti: la prima dedicata alla Dark Swan e la seconda dedicata ad Ade e all'Underworld. Ho preferito la seconda parte solo perché ci ha permesso di ritrovare personaggi che ci avevano lasciato da tempo e perché Ade si è rivelato un cattivo più in gamba di quanto abbia fatto la deludente Dark Emma - che poi tanto dark non era -.- Dolcino il riavvicinamento di Regina e Zelena - adoro Zelena ♥ - e completamente nonsense il destino di Robin. In teoria, una serie come OUAT potrebbe continuare all'infinito perché vastissimo è il mondo di favole e fiabe da cui si può attingere; il problema è che il modo in cui vengono sviluppate le singole storylines è spesso tremendo, introducendo personaggi per poi farli cadere in disuso o per relegarli a ruoli minori solo perché ci devono essere (il caso di Robin o Belle). OUAT, ripigliati un pochettino, su!

The Originals (stagione 3)
La terza stagione mi è piaciuta abbastanza, soprattutto il cambiamento di rotta nelle ultime puntate è stato molto interessante, tanto che sono curiosissima di sapere cosa succederà in futuro. I cattivi della stagione sono stati i due fratelli de Martel e Lucian (i primi due meh, il secondo già più interessante), ma alla fine si è profilato un nuovo "cattivo", che è tra l'altro una presenza storica di TO. In verità, non riesco a biasimare Marcel per le scelte che ha preso, c'era da aspettarselo che prima o poi qualcuno si sarebbe stancato del menefreghismo dei Mikaelson nei confronti di coloro che gli stanno intorno. Il loro motto "Always and forever" li ha portati alla disfatta, e chissà come riusciranno a cavarsela stavolta.

The Vampire Diaries (stagione 7)
Stagione fiacchissima, e non per via della mancanza della Dobrev, ma perché ormai questa serie è arrivata al capolinea. Vado avanti per inerzia, mi auguro vivamente che con la prossima stagione si scriva il capitolo fine a questa storia. Data l'assenza di Elena, i riflettori si puntano inevitabilmente sui personaggi più forti dello show, Stefan e Damon. Damon butta alle ortiche tutto il percorso compiuto in sei stagioni solo perché non c'è Elena, la sua ancora di salvezza (scontatissimo), per diventare di nuovo il menefregoditutti Damon #booooring 
L'unica cosa che mi sento assolutamente di salvare sono i Benzo ♥ Datemi più momenti tra di loro, please!

The Flash (stagione 2)
Bella stagione, mi è piaciuta tanto. All'inizio non ero del tutto convinta di come avrebbero reso il mondo alternativo di Earth 2 e il cattivo di questa stagione. Invece mi sono dovuta ricredere, Jay Garrick -o meglio Hunter/Zoom - mi ha convinta, si è rivelato perfido e crudele. Povero il mio adorato Barry! T__T In più, con la scusa dei doppelganger, hanno trovato il modo di tenere dentro lo show il personaggio di Harrison Wells. Nota dolente: Iris e Barry no, please! I'm not a fan :(

Arrow (stagione 4)
Anche Arrow non è immune dalla maledizione delle serie che durano troppo: alla lunga stancano. Anche in questo show ci ha abbandonato un personaggio principale (spoiler free, tranquilli). Mi chiedo ancora come abbiano fatto a scegliere proprio quel personaggio, forse hanno fatto la prova della matita più corta - toh, hai perso! Mo' il tuo personaggio muore. In una parola? Nonsense. 
Mi auguro che Arrow possa tornare ai fasti della prima stagione, hanno ampliato talmente tanto il quadro dei supereroi - pensiamo a The Flash (serie riuscita, a mio avviso), Legends of Tomorrow o Supergirl - che stanno lasciando alla deriva la serie da cui tutto è partito. Peccato.

Life in Squares (BBC 2015)
Sapete che sono un'appassionata di period dramas, soprattutto quelli targati BBC, quindi era impossibile che non ci fosse almeno una miniserie di questo tipo, no? Life in Squares racconta le vicende dei protagonisti del Bloomsbury Group, i cui aderenti si cimentavano in diversi campi artistici, promuovendo allo stesso tempo libertà di idee e costumi. I membri forse più famosi sono le sorelle Stephens, meglio conosciute come Vanessa Bell e Virginia Woolf. L'aspetto che ho apprezzato di più della miniserie è che si concentra di più su Vanessa e meno su Virginia, che diventerà la più famosa del gruppo. Di Vanessa io sapevo poco o nulla ed è stato molto interessante scoprire la sua storia, vi consiglio la serie anche solo per conoscere il suo splendido personaggio. Però, non è un prodotto perfetto. Non vorrei sbagliare, ma credo che la serie sia stata pensata per essere in sei puntate, ma poi per qualche ragione sono state ridotte a tre. Si sente che scorre veloce, tra l'altro inizia in medias res, senza narrarci come è nato il gruppo e chi ha avuto l'idea. Non vi nascondo che, da amante della letteratura inglese, avrei apprezzato qualche informazione di background in più. Ciò nonostante, rimane una miniserie bellina, veloce da recuperare e recitata molto bene - c'è dentro il manzissimo James Norton, eh. La consiglio, non sarà una delle migliori miniserie prodotte dalla BBC, ma è pur sempre valida.

Reign (stagione 3)
Anche Reign purtroppo non mi convince più come un tempo: avevo adorato la prima stagione, ma già dalla seconda la qualità si era abbassata; aggiungiamo anche il fatto che nella terza il personaggio di Francis abbandona lo show, e allora il declino è inevitabile. Senza Francis non è più Reign! Come se non bastasse, ho scoperto che la serie è stata rinnovata per una quarta stagione nonostante gli ascolti non fossero granché O_O 
Mary inizia a starmi abbastanza sulle scatole, mentre sto rivalutando leggermente Elizabeth, la quale all'inizio mi stava antipatica. Era da anni che si sentiva parlare del ritorno di Mary in Scozia e, in seguito agli ultimi avvenimenti, sembra proprio che nella prossima stagione abbandoneremo la Francia. Mi chiedo se continueranno a farci vedere cosa succede ai Valois, alla fine il personaggio di Catherine regala sempre soddisfazioni e sarebbe un peccato che lo tagliassero fuori. Staremo a vedere!


Non dirlo al mio Capo (stagione 1)
Mi accorgo solo ora di non aver inserito nel collage un'altra serie che ho concluso a fine maggio. Una serie italiana? Lo so, forse sarete sorpresi di trovarla qui. La verità è che ogni tanto guardo anch'io le serie tv nostrane, anche se spesso si somigliano tutte -.- Molto carino è questo prodotto della Rai, Non Dirlo al mio Capo. È la storia di Lisa, la quale, dopo la morte del marito, rimane sola e in ristrettezze finanziarie a dover crescere i suoi due figli. Lisa deve darsi daffare, di conseguenza decide di inseguire un sogno che aveva messo da parte tanto tempo fa: lavorare presso uno studio legale. Il caso vuole che si ritrovi nello studio dell'avvocato Vinci, che la assume ad una condizione: niente figli. Ma Lisa ha già due figli e alla fine, ormai disperata in seguito ai numerosi rifiuti ricevuti, decide di tacere questo piccolo particolare. Naturalmente ci saranno risate, stratagemmi per nascondere la verità al capo e innamoramenti. 
La serie è carina, piacevole e divertente, copia leggermente un po' di qua e di là, però c'è il fattore manzo - Lino Guanciale ha il suo perché - e soprattutto c'è la mitica Chiara Francini nel ruolo di Perla, che ad ogni puntata regala delle massime spettacolari - il suo "Mi occupo ma non mi preoccupo" è diventato uno stile di vita xD Se il genere vi piace, dateci un'occhiata!

Serie in corso

Al momento sto seguendo la sesta stagione di Game of Thrones e la seconda di Outlander, inoltre devo iniziare la seconda di Galavant - mi si spezza il cuore a pensare che non l'hanno rinnovata per una terza T_T


Eccomi arrivata alla fine di questo lunghissimo Wrap Up! Perdonatemi, ma oggi avevo un sacco di cose da mostrarvi. Voi, cari lettori, avete letto o visto qualcosa? Naturalmente aspetto i vostri commenti ☻
Passiamo all'annuncio che vi avevo anticipato ad inizio post. Sapete che la mia presenza sul blog è mooolto sporadica, lo studio occupa gran parte del mio tempo e non riesco ad aggiornare il blog quanto vorrei. Per questo motivo mi sono posta davanti due alternative: o prendermi una pausa e chiudere baracca per poi eventualmente tornare dopo la laurea; o tenere in vita il blog ma postare pochissimo, magari solo Wrap Up.
Quando ho aperto il blog, pensavo che sarebbe stato un progetto a lungo termine, quasi un compagno di vita che cresce insieme a me. In definitiva, non ho avuto il cuore di chiudere, quindi il blog rimane, ma ci sentiremo di tanto in tanto con quasi esclusivamente Wrap Up, che riassumono tutte le cose che leggo e vedo. Cosa ne pensate? Ho preso la decisione giusta? Spero che capirete le mie motivazioni e che continuerete a sostenermi ☻ Anche se non posterò, sarò comunque presente nella blogosfera a leggere e commentare i vostri post.
Ora ho davvero concluso, il gattone ed io vi auguriamo buona estate e buone letture, non so quando ci rileggeremo, però vi mandiamo un grande abbraccio. Alla prossima!


4 commenti:

  1. Di Tolstoj ho letto lo scorso anno Anna Karenina e mi era piaciuto moltissimo.. Odiato invece il film..
    Comunque.. Hai trovato una persona che ti fa compagnia nel non aver visto Inception.. Aspetto un tuo parere così deciderò se guardarlo o meno! E condivido la tua scelta per il blog.. Io lavoro ed è comunque sfibrante.. Fare i turni ti priva di qualsiasi tipo di energia che l'unica cosa che vorresti fare una volta a casa è morire nel letto.. Detto questo, spero di rileggerti presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, "morire nel letto" è l'espressione più azzeccata! xD Pensa che mi sono toccati giorni in cui avevo lezione dalle 8 di mattina alle 8 di sera (considera che sono fuori sede, ci vuole pure il tempo del viaggio) e, una volta tornata a casa, andavo a letto già alle nove perché ero esausta e non avevo più energie. È bello trovare qualcuno che mi capisce *-*

      Tornando a noi, Anna Karenina ancora mi manca ma è in lista, recupererò sicuramente ☻ Per il film, ti riferisci a quello di Joe Wright? Da lui, avendo diretto il meraviglioso Orgoglio e Pregiudizio, mi aspettavo grandi cose. Ti dirò, non mi ha fatto impazzire però mi è piaciuto lo stesso. Ho trovato originale il fatto di averlo concepito come una rappresentazione teatrale e poi Keira Knightley nei film in costume è top.

      Inception l'ho visto pochi giorni fa (finalmenteee!) quindi posso dirti cosa ne penso: vedilo, è fantastico, mescola sogno e realtà e tu spettatore rimani incollato per sapere se quello che hai visto è vero o no. Forse spiegato così non rende giustizia, bisogna vederlo. Se lo farai, poi fammi sapere se ti è piaciuto eh ☻

      Elimina
    2. Si ti comprendo benissimo.. Quando faccio mattino alla sera a stento riesco a stare sveglia fino alle nove.. Poi crollo morta..
      Comunque.. Se ti può interessare ti lascio la mia recensione di Anna Karenina dove ho anche parlato del film http://iamadropofcolor.blogspot.it/2015/02/le-letture-di-cerrie-39-anna-karenina.html spero di rileggerti presto!

      Elimina
    3. Grazie, passo subito a leggerla ☻

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...